Atletico Madrid – Futura

Pineal Soccer continua a scavare nei ricordi.

Dopo Manchester United e Olympique Marsiglia, oggi è il turno di un’altra big del calcio europeo.

Quando penso a una squadra di calcio si aprono cassetti di un armadio dei ricordi di cui non sapevo neppure l’esistenza.

L’ipnosi regressiva di oggi approda nel 1990.

Estate, 1990.

Nei bar in riva al mare, i più grandi ipotecavano terreni di zii lontani e barattavano bestiame sfidandosi in tornei di calcio balilla sulla cui legalità nutrirei qualche dubbio.

I più piccoli si avventavano come cavallette sulle decine di videogiochi schierati come caselli autostradali pronti a fagocitare monete.

Dopo la puntata a Street Fighter, era d’obbligo darsi a un po’ di sano sport.

Euro League 90

Era l’anno di Euro League Tecmo World Cup ’90, un videogame spettacolare in grado di far secernere litri di serotonina e sprizzare gioia immotivata alla vista di tutte quelle squadre (ben 8!) che potevi scegliere per vincere non importava cosa.

Otto squadre delle quali (fatta eccezione per le italiane) ignoravo beatamente il nome e il paese e, chicca tra le chicche, il Napoli, presente nel gioco grazie alla scia del prestigio degli scudetti firmati Maradona.

C’era la mia Inter a portata di joystick, avrei potuto sceglierla in un secondo, ma proprio lì accanto lampeggiava una tentazione

Tradire la mia Inter? Che diavolo, è un gioco! Giochiamo con una squadra diversa una buona volta.

I meccanismi decisionali di un bambino di 8 anni non vanno tanto per il sottile, e per escludere le squadre superflue ci avrò impiegato tre secondi scarsi:

  • “Sì, ok, rosso e blu… Non male ma troppo mainstream.”
  • “Quel PSV… Cos’è quella V? Vuoi vedere che è qualche residuato dell’Europa dell’Est? Il muro è caduto da un anno, che diamine!”
  • “Quegli altri… tutti bianchi, che banalità. E poi, solo due lettere…”
  • “Milan?? Sì, certo, dovranno prima narcotizzarmi a dovere.”
  • “E quelli là giù… tutti rossi, lasciamo perdere.”

Saranno state le righe bianche e rosse, fatto sta che quella strana attrazione mi portò a scegliere i Colchoneros a ogni partita.

Poi fu Inter. Per sempre.

Per l’Atletico Madrid un kit strabiliante: maglia rosso porpora con gradiente grigio e dettagli rosso-arancio, calzoncini grigio-rosso e incazzatura facile.

Viva los años ’90!

Atletico-Madrid-2018
Atletico-Madrid-2018-
Atletico-Madrid

Ti è piaciuto il kit dell’Atletico Madrid? 

Dimmi che anche tu sei stato svezzato con Euro League ’90

Crossa un commento qua sotto! 😉

Sono sicuro che ti piacerà…

Nazionali-Scomparse
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *